All’amico Lucio

La presenza di Lucio Dalla  riecheggia in città attraverso l’istallazione di un’opera in bronzo dell’artista Carmine Susinni, opera del 2014, per Milano EXPO 2015.

L’opera racconta  agli avventori, e si racconta attraverso uno scambio interattivo di sguardi e gesti da immortalare in una foto, momenti irripetibili che confermano all’artista l’eternità, e regalano al passante un attimo di condivisione con l’uomo rimasto nei cuori di tutti, nel bene o nel male.

La cornice, che contorna la panchina e il cantautore ci catapulta in una dimensione televisiva, a metà tra il Grande Fratello (V. Sgarbi) e il web, il virtuale si trasforma in reale, e ogni  persona che si accomoda sulla panchina con Lucio, vive il suo momento di “notorietà”.

Ancora una volta, Matera fa da punto di incontro tra il cielo e la terra, il concreto e il virtuale, il presente e il passato e si proietta nel futuro come unico trait-d’union.