Prenota il Tour

X Verifica la disponibilità
Nome *
E-mail *
Telefono
Servizio Turistico *
Data *
Orario partenza Tour
Numero Adulti
Numero Bambini
Note

Si prega di lasciare vuoto questo campo.

I campi con * sono obbligatori.
L'invio della richiesta non vincola alcuna prenotazione.
I dati personali da Lei forniti o acquisiti nell'ambito dell'attività svolta potranno formare oggetto di trattamento nel rispetto di quanto stabilito dalla Legge 675/96 e degli obblighi di riservatezza cui siamo tenuti.

Chi siamo

Matera City Tour nasce nel 2012 da un’idea di Piergiorgio Farina, imprenditore materano proveniente da una famiglia che da quasi sessant’anni opera nel settore dei trasporti. Vista la crescente popolarità della città di Matera, Piergiorgio si è impegnato per offrire ai sempre più numerosi turisti un modo alternativo per visitare i Sassi. È così che a partire dall’estate 2012 un trenino turistico percorre le principali arterie cittadine portando i turisti fin nel cuore dei Sassi, orgoglio e simbolo della città nel mondo.
L’iniziativa incontra subito l’entusiasmo dei turisti, ma anche degli stessi cittadini materani, tanto da spingere l’azienda ad ampliare l’offerta con un autobus scoperto dedicato al trasporto dei turisti in località “extra-cittadine” come il Parco della Murgia Materana, anche noto come Belvedere, e la Cripta del Peccato Originale.
Matera City Tour tuttavia non è soltanto un’azienda, ma un progetto. Nella mente di Piergiorgio vi è infatti la volontà di allargare il business alla degustazione e vendita dei prodotti tipici dell’intero territorio lucano. La prematura scomparsa di Piergiorgio, avvenuta il 3 Febbraio 2015, non gli ha permesso di vedere realizzato il suo progetto, per il quale tanto stava lavorando. La sua scomparsa ha lasciato un enorme vuoto, ma anche la voglia di continuare ad impegnarsi per poter realizzare il suo sogno. È così che l’intero progetto viene preso in mano da sua sorella Pina e le sue nipoti Andrea e Alessia.
Dopo mesi di lavoro Matera City Tour si ripresenta al pubblico a Luglio 2015, nella sua nuova sede di Via Rocco Scotellaro, con un’offerta completamente rinnovata: non più un trenino turistico ma mini-bus ecologici da 18 posti dotati di ogni comfort per poter offrire una miglior esperienza agli utenti. Accanto ai mini-bus troviamo ancora una volta linee “extra-cittadine” per permettere ai turisti di raggiungere altri posti meravigliosi come il Belvedere e la Cripta del Peccato Originale.

Vera novità è rappresentata però da Antiche Cibarie, una “boutique” gastronomica con il preciso scopo di offrire ai turisti che si avvarranno dei servizi offerti da Matera City Tour la possibilità di degustare ed eventualmente acquistare prodotti tipici provenienti esclusivamente dal territorio lucano.
Due realtà differenti ma allo stesso tempo complementari che coesistono, questo era il sogno di Piergiorgio che, finalmente, è divenuto realtà.

MATERA

La città di Matera sovrasta i Sassi patrimonio UNESCO sin dal 1993.
Le origini dei primi insediamenti umani risalgono alla preistoria quando popolazioni nomadi trovarono un rifugio nelle caverne divenute, nel corso dei millenni vere e proprie abitazioni. Nel corso dei secoli la città dei Sassi è stata conquistata dai Longobardi, dai Saraceni e successivamente dai Normanni e dagli Svevi. La Matera antica è uno degli esempi di acropoli fortificata baricentrica.
Solo nell’epoca risalente all’alto- medioevo si inizia a delineare quello che sarà poi l’assetto urbano dei rioni Sassi. All’occupazione delle grotte ed alla successiva fortificazione della “Civita”, infatti, segue l’edificazione sia degli invasi e delle abitazioni attualmente visibili.
Passeggiando tra i Rioni Sassi si nota che le varie abitazioni non hanno una architettura prestabilita ed ogni abitazione è posta su di un livello diverso dall’altro. Si può però notare che i Rioni sono suddivisi in nuclei abitativi dislocati secondo la morfologia naturale del sito. Tali nuclei abitativi erano costituiti da uno spazio comune denominato Vicinato che collegava le varie abitazioni con la chiesa. I Rioni Sassi contano infatti centinaia di piccole chiese rupestri.
Le varie abitazioni erano ricavate nella roccia costituita da materiale calcareo e poroso e facilmente modellabile. Le varie infiltrazioni di acqua all’interno della roccia permettevano ai loro abitanti l’acqua potabile in casa raccolta e decantata naturalmente in cisterne naturali e una costante temperatura all’interno della grotta.
A ricordo di una storia di oppressioni, da gran parte della città è visibile il Castello Tramontano costruito per volontà dell’omonimo Conte divenuto feudatario nel 1498 ed ucciso nella prima metà del 1500 da una rivolta del popolo materano e seguito delle continue oppressioni. Il suddetto Castello è sempre rimasto incompiuto.
sassi di matera